Ancora un cambio alla guida dell’emittente regionale calabrese LAC, dopo Pietro Comito, Pasquale Motta (ora direttore LAC news web) e, nuovamente Comito, nel giro di pochissimo tempo. Da oggi c’è un nuovo direttore responsabile. E’ Pietro Melia che subentra a Pietro Comito. Melia, 66 anni, è nato a Bivongi, in provincia di Reggio Calabria. Ha iniziato la professione giornalistica nei primi anni settanta. Ha lavorato, tre le alte testate, per “Il Mattino” di Napoli, prima di arrivare in Rai, alla Tgr Calabria, dove è stato conduttore ma , soprattutto, inviato. Ora è in pensione dall’azienda radiotelevisiva di Stato. E’ giornalista di grande esperienza e, per conto della sede calabrese della Rai, si è occupato, negli anni, dei più importanti avvenimenti di cronaca nera, e non solo.  Melia prenderà in mano un’emittente che, con la gestione giornalistica firmata da Comito,  si è guadagnata autorevolezza e ascolti. “Melia – dice il presidente di Giornalisti d’Azione, Mario Tursi Prato – è un professionista serio e qualificato con cui ho lavorato tanti anni di Rai (Tursi Prato ricopre il ruolo di Responsabile della Segreteria di Redazione della Tgr Calabria, ndr). E’ un giornalista di strada nell’accezione più positiva, ovviamente, uno che ha macinato migliaia e migliaia di chilometri per raccontare i fatti nel telegiornale Rai. Non gli ho mai sentito dire di “no” ad un servizio. Sono sicuro che saprà essere un direttore equilibrato e corretto. Quell’equilibrio e quella correttezza giornalistica a cui ci ha abituati Pietro Comito, che, abbiamo saputo, diventerà inviato di punta dell’emittente del presidente Domenico Maduli. Ai due Pietro il più sincero in bocca al lupo da parte mia personale e del movimento che ho l’onore ed il privilegio di rappresentare”.