comments-97860_1280La rivoluzione di GdA per il rinnovo del Consiglio dell’Ordine si chiama “rispetto”. Domani, martedì 26 gennaio, alle 21,20, e dopodomani, mercoledì 27 gennaio, alle 15,00, su Telitalia (canali 71 – 214 – 617), “Giornalisti d’Azione” annuncia, in quello che è l’esordio televisivo della notizia, la volontà di candidare dei giornalisti, una vera e propria lista, professionisti e pubblicisti, alle prossime elezioni dell’Ordine regionale dei giornalisti, e presenta il proprio programma, un reale programma di lavoro da attuare. Si tratta di un vero evento nel nostro mondo ordinistico. A memoria nostra e di molti colleghi “anziani” non era mai accaduto prima. Ecco, è questa la prima vera, grande rivoluzione che GdA introduce. Una novità che si chiama “rispetto” . GdA intende sottoporre ai colleghi delle idee, dei progetti, dei valori in modo che tutti possano liberamente scegliere se votarci o meno sulla base di fatti. Perché il voto è una forza immensa che può cambiare il mondo. Perché ciascuno di noi può essere protagonista del cambiamento. Perché ciascuno di noi deve essere consapevole che il proprio voto ha un valore e non può, non deve essere soggetto a volontà altrui. Dobbiamo pensare con la nostra testa, perché dobbiamo avere “rispetto” di noi stessi. Se qualcuno ci chiede di fare diversamente, non ci rispetta.